Italiano

Andorra

Il 12 e 13 luglio 2018 una delegazione  della Corte costituzionale,composta dai Giudici costituzionali Giulio Prosperetti e Giovanni Amoroso  e dal Segretario generale  Cons. Carlo Visconti ,ha partecipato, ad a Andorra la Vella,alla Conferenza internazionale in occasione delle celebrazioni per il XXV anniversario del Tribunal Constitucional del Principato di Andorra, sul tema «The Constitutional Courts: a warranty of the democratic quality of societies?».

Nella prima sessione, presieduta da Laurence Burgorgue-Larsen, Giudice del Tribunal andorrano, si è trattato delle competenze delle Corti costituzionali, intese come garanzie democratiche previste dalle Costituzioni nel rispetto del principio della separazione dei poteri e della protezione dei diritti fondamentali.

Hanno svolto interventi: Mourad Medelci, Presidente del Conseil Constitutionnel dell’Algeria; Gediminas Mesonis, Giudice della Corte costituzionale della Lituania; Ulrich Meyer, Presidente del Tribunale Federale della Svizzera; Tomás Sulyok, Presidente della Corte costituzionale di Ungheria.La seconda sessione, presieduta da Rainer Arnold, Professore all’Università di Regensburg (Germania), è stata dedicata al principio della separazione dei poteri e alle modalità con cui le Corti costituzionali provvedono farlo rispettare nei rispettivi ordinamenti. Sono intervenuti Sanita Osipova, Vice Presidente della Corte costituzionale della Lettonia; Arta Rama Hajrizi, Presidente della Corte costituzionale del Kosovo; Dragoljub Draskovic, Presidente della Corte costituzionale del Montenegro; Noël Kilomba Ngozi Mala, Giudice della Corte costituzionale della Repubblica democratica del Congo. Infine , è stato affrontato il tema dei diritti fondamentali, ed in particolare la questione se le Corti costituzionali proteggano esclusivamente quelli espressamente enunciati nelle Costituzioni ovvero se sia possibile enuclearne o individuarne altri per via interpretativa, anche tenuto conto della normativa sovranazionale.